Ricetta Elettronica: come funziona

Quali modifiche ha apportato l’introduzione della ricetta elettronica? In particolare, che cosa cambia per i medici e per le farmacie?
Vediamo di seguito alcune novità!

ricetta elettronica medico

DAL MEDICO

I medici non si troveranno più a aver a che fare con enormi blocchi di ricette in formato cartaceo (le vecchie “ricette rosse” e “ricette bianche”).
Esse verranno sostituite da singoli numeri, i numeri delle ricette elettroniche (NRE) i quali, una volta generati dal sistema centrale in gestione a SOGEI, verranno consegnati successivamente alle rispettive ASL.

Il dottore effettuerà la prescrizione direttamente dal proprio PC (fra poco anche da tablet o smartphone) connettendosi, effettuando l’accesso ed utilizzando uno dei numeri di ricetta elettronica che gli è stato assegnato.
Ad ognuno il medico associerà il codice fiscale del paziente e, dopo che il sistema lo avrà validato assieme a tutte le informazioni di esenzione, completerà la ricetta con le prescrizioni necessarie, generando così una ricetta dematerializzata archiviata sul server SOGEI.

Tutto il processo, che può sembrare complicato, viene gestito in maniera automatizzata dal software gestionale del medico che fornisce generalmente una completa integrazione con i sistemi regionali. Uno di questi è il software Millewin.

Al medico non resterà che stampare all’assistito un “promemoria” contenente l’NRE, il codice fiscale, eventuali esenzioni e prescrizioni. Questo promemoria è una sicurezza per il paziente, in quanto potrà ottenere il farmaco anche in caso di guasti alla connessione internet o altri inconvenienti legati all’accesso ai sistemi regionali da parte della farmacia.

L’obiettivo finale sarà, nel prossimo futuro, quello di consentire al paziente il ritiro dei farmaci prescritti presentando il solo tesserino sanitario in una qualsiasi farmacia.

IN FARMACIA

La farmacia si collegherà al sistema regionale centrale, inserendo il  codice fiscale del paziente avrà accesso alla ricetta dematerializzata prescritta ed erogherà il farmaco.
Il completamento dell’operazione avviene inviando al server di SOGEI i dati relativi all’erogazione (prezzo farmaco, ticket, etc.) ed i codici che caratterizzano la singola confezione (codice AIC e codice “targatura”).

Attualmente la ricetta elettronica non è utilizzabile per le seguenti categorie di farmaci:

  • farmaci con piano terapeutico AIFA;
  • farmaci distribuiti attraverso modalità diverse dal regime convenzionale;

I software di gestione, se opportunamente aggiornati, sono in grado di rilevare autonomamente i prodotti farmaceutici che non sono dematerializzabili e permettono la stampa di una ricetta tradizionale.

Contattaci saremo lieti di affiancarti nella scelta fornendoti anche dei preventivi gratuiti e non impegnativi.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Come operi

Se sei in medicina di gruppo, quanti colleghi hai?

Oggetto

Messaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *